News

Leasing beni, rimborsata l`Iva versata sul canone

Leasing beni, rimborsata l`Iva versata sul canone

Per i beni in leasing spetta il rimborso Iva corrisposto sui canoni di locazione; e questo anche prima di aver definitivamente riscattato il bene condotto in locazione finanziaria. Lo ha stabilito la sezione quarta della Commissione tributaria provinciale di Brescia nella sentenza n. 800/2018 depositata in segreteria il 5 dicembre scorso.

La sentenza di cui al commento trae spunti dalla Corte di giustizia europea e da un nuovo orientamento della cassazione. I giudici di Piazza Cavour infatti, con l'ordinanza n. 22959/2018 depositata il 26 ottobre scorso confermando il principio già espresso nella sentenza n. 20951/2015 hanno, di fatto, superato il proprio diverso precedente orientamento che non riconosceva il diritto al rimborso dell'Iva prima dell'esercizio del diritto di riscatto (sent. n. 20072/2014). L'impostazione assunta dai giudici provinciali lombardi si fonda sulla valorizzazione della funzione economica del contratto di leasing, il quale attribuisce all'utilizzatore la disponibilità del bene oggetto del contratto, con i rischi connessi, così come se questi ne fosse il proprietario.

In questo senso, infatti, si sono recentemente espresse sia la cassazione sia la giustizia europea (articolo 14 paragrafo 1 della direttiva 2006/112/Ce) stabilendo che il concetto di «cessione di beni» non è da riferirsi tanto alla disponibilità giuridica del bene quanto al «potere di disporre di un bene come proprietario». Così, la giurisprudenza della Corte di giustizia Uè ha equiparato all'acquisto di un «bene di investimento» l'operazione costituita dalla stipula di un contratto di leasing relativo a un bene immobile, il quale preveda il trasferimento della proprietà in capo all'utilizzatore, alla scadenza del contratto.

Il Collegio provinciale aggiunge che «se la società utilizzatrice deve essere equiparata ad un acquirente di un bene di investimento, allora ha diritto di richiedere il rimborso dell'eccedenza di Iva versata in relazione al canone della locazione finanziaria dell'immobile in leasing». Accogliendo il ricorso, la Commissione provinciale ha condannato alle spese di lite l'Agenzia erariale, liquidando oltre euro 10 mila oltre Iva e accessori di legge, compresa la tassa di registro se dovuta.