News

Efficienza energetica, l`antidoto alla crisi

Efficienza energetica, l`antidoto alla crisi

Incentivi e finanziamenti non mancheranno in questi anni: a disposizione ci sono milioni di euro per le aziende sarde intenzionate a puntare sull'efficientamento energetico.

Una strada quasi obbligata per la ripresa economica dell'Isola, non a caso al centro del convengo organizzato ieri mattina da Garanzia Etica, in collaborazione con Federesco, Intesa SanPaolo e Assilea. L'incontro, svolto davanti a un centinaio di addetti ai lavori, è servito per analizzare il tema dell'efficienza energetica, le misure di incentivazione previste e gli strumenti finanziari a sostegno degli investimenti.

L'interesse degli imprenditori sul tema è stato palpabile, confermato anche dai risultati positivi del Bando regionale piccole e medie imprese efficienti, illustrati dal direttore del servizio energia, Stefano Piras. Claudio Ferrari, presidente di Federesco ha poi ricordato le opportunità, per imprese e pubbliche amministrazioni, offerte dal Fondo nazionale per l'efficienza energetica varato dal Ministero dello sviluppo economico che ha messo in campo «un fondo rotativo da 150 milioni di euro che verrà successivamente integrato con ulteriori risorse». Assegni cumulabili Federico Gargiulo, rappresentante del Gestore dei servizi energetici (Gse), ricordando che l'Italia è a metà strada per raggiungere gli obiettivi di risparmio energetico fissati entro il 2020, ha sottolineato che proprio gli stanziamenti del Fondo nazionale sono potenzialmente cumulabili «con agevolazioni contributive o finanziarie previste da altre normative comunitarie, nazionali e regionali».

Nel corso dell'iniziativa è stato anche ufficializzato l'accordo di collaborazione tra Garanzia Etica e Federesco, sottoscritto per diffondere sul territorio la cultura dell'efficienza energetica e favorire la realizzazione di interventi di efficientamento energetico a beneficio delle imprese. Lo sportello Collaborazione che ha portato all'apertura di un apposito "Sportello energia" nella sede del confidi con la consulenza degli esperti di Federesco. Un analogo accordo, hanno ricordato in sala, è stato stipulato nel 2016 anche tra Federesco e Intesa San- paolo per promuovere il risparmio energetico e la produzione da fonti rinnovabili di grandi e piccole imprese.