News

E-sport, influencer e Ai sono le nuove frontiere per la consulenza legale

E-sport, influencer e Ai sono le nuove frontiere per la consulenza legale

Privacy, intelligenza artificiale, ma anche influencer, e-sports e blockchain. Sono alcune delle «legal predictions» per il 2019. Ovvero i temi e i mercati che quest'anno domineranno la scena legale e il business in generale secondo uno studio Dia Piper Italia. «Trend and Forecast 2019» si basa sulle avvisaglie captate già nei mesi scorsi e sulle problematiche più nuove affrontate dai vari team.

Il dossier individua 14 settori economici da tenere d'occhio per i prossimi mesi. Oltre all'essere strettamente legati alla tecnologia, tutti hanno in comune anche il fatto di svilupparsi in ambienti avanzati «in cui le leggi e i regolamenti sono ancora in costruzione» sottolinea il dossier. Si va dal fashion law al fintech, dalle scommesse ai videogiochi. In questo ambito anche la privacy e la protezione dei dati conosceranno nuovi "scossoni". «Dopo la tolleranza iniziale questo sarà l'anno delle sanzioni - spiegano Giulia Zappaterra e Deborah Paracchini, le avvocatesse che hanno curato questa parte dello studio - e se ne sono già viste le prime avvisaglie in Austria, Germania e Francia».

Sempre quest'anno potrebbe arrivare il nuovo regolamento per la protezione dei dati online che costringerà le aziende europee a un'altra maratona di compliance. Anche l'intelligenza artificiale sarà tra i settori trainanti per il 2019. Nessun dubbio sul fatto che attiri sempre più investimenti; il problema è che non sempre le aziende agiscono consapevoli dei rischi connessi alle nuove tecnologie. O sottovalutando le responsabilità legali. Ad esempio - si legge nel dossier - «i dati acquisiti tramite Ai, sono un asset importante che va subito protetto». Serviranno quindi più accordi «blindati» con i fornitori e le terze parti per l'allocazione dei rischi. In rapida crescita anche gli e-sports, il settore dei videogiochi competitivi. Qui le ricadute legali riguarderanno soprattutto il copyright, l'hackeraggio e per- sino la lotta al doping elettronico, che di fatto consiste in manipolazioni di software o hardware tali da dare vantaggi illeciti agli avversari.